Di Giorgio Teocrito

Poeta, scrittore, traduttore e intellettuale avolese, autore del romanzo “Un pugno di case“. Nel 1916 ha conseguito la laurea in giurisprudenza presso l`università di Bologna e dieci anni dopo, nel 1926, fu radiato dall`ordine per aver assunto posizioni contrarie al regime fascista.

Della vita e soprattutto della storia di Teocrito Di Giorgio ne parla il nostro concittadino prof. Salvatore Salemi in un libro interamente dedicato al personaggio edito da “Libreria Editrice Urso” da cui riportiamo un estratto da pagina 5.

DA PAGINA 5 DEL LIBRO DI SALVATORE SALEMI

(…)Mi sento in dovere di manifestare un sincero rincrescimento per il fatto che un valido scrittore locale e la sua produzione letteraria sono stati ignorati per troppi anni; e il dispiacere è più amaro se penso che Di Giorgio continua tuttora ad essere ignorato persino da tanti operatori culturali della nostra città. Certo, l’aver lo scrittore trascorso gran parte della sua non breve vita lontano dal paese natio ha fatto sì che da parecchio tempo ormai si sia disperso, ad Avola, il ricordo di lui; ma gli oltre venti anni che sono trascorsi dalla pubblicazione del suo romanzo “Un pugno di case”, che è un’autentica testimonianza d’amore verso il proprio paese, senza che nulla si sia fatto per divulgarlo e farne apprezzare il valore artistico, rappresentano la prova troppo evidente di una nostra mancanza nei riguardi di uno degli artisti cui la nostra città ha dato i natali.
Perché Di Giorgio potesse ricevere l’apprezzamento favorevole, che indubbiamente gli spettava, da parte dei suoi concittadini, non fu neppure sufficiente che nel 1973 “Un pugno di case” ottenesse un riconoscimento ufficiale e solenne, mediante l’attribuzione di un premio, al concorso di letteratura indetto dalla Fondazione “Famiglia Piccolo di Calanovella” di Capo d’Orlando…

Digiorgio-casaAvola 21 marzo 2015, momento della Festa mondiale della poesia 
qui declinata con la tredicesima edizione di “Dalle otto alle otto per la pace e la poesia”.
Ci troviamo in Piazza Teatro, nei pressi dell’abitazione del poeta-scrittore,
traduttore e intellettuale di levatura europea Teocrito Di Giorgio.
Tra gli scopi di beneficenza del Concorso letterario internazionale in lingua italiana
Targa Di GiorgioLibri di-versi in diversi libri” figura la collocazione nel territorio di TARGHE DELLA MEMORIA
dedicate a poeti-scrittori scomparsi
e quella dedicata a Di Giorgio era una delle cinque targhe realizzate nel 2015
e collocate quest’anno (le altre erano dedicate a:
Giuseppe Gaetano Alia, Vincenzo Consolo, Alessandro Patti e Salvatore Andolina).
L’anno precedente (2014) inaugurammo targhe a favore di:
Lucia Sortino, Antonio Caldarella, Corrado Tiralongo e Carmela Monteleone.
Il tutto per realizzare un originale trekking urbano, avente come linea d’indirizzo:
“Andando ad Avola per poeti”.

Fonte:www.libreriaeditriceurso.com/digiorgioteocrito.html

Dall’incontro del 7 luglio 2018 a cura della Libreria Editrice Urso di Avola

147 Visualizzazioni

Lascia un commento