“sporcaccioni” ripresi con le mani nel sacco.

 

Prosegue l’azione di controllo e di repressione, da parte dell’amministrazione comunale, contro i cittadini sporcaccioni che, in barba alle vigenti ordinanze sindacali che vietano di lasciare o abbandonare sacchetti di immondizia in luoghi non autorizzati, persistono nei loro atteggiamenti di inciviltà e non rispetto dei luoghi pubblici. Per fortuna, grazie all’utilizzo delle telecamere di video sorveglianza, è possibile dare un nome  agli utenti incivili.

Le telecamere, piazzate in luoghi particolarmente sensibili al fenomeno delle micro discariche, infatti,  registrano con le mani nel sacco chi abbandona i rifiuti, così come è successo al “prode” cittadino immortalato nel fermo immagine di un video pubblicato dal primo cittadino sulle sue pagina social. “Multato. Credi di essere furbetto? Beccato” la didascalia che accompagna l’immagine.

Oltre alla multa, dunque, lo “sporcaccione” ha avuto una punizione supplementare: la “gogna” mediatica (anche se, naturalmente, come prevede la legge per la privacy, è stata oscurata la targa del veicolo).

Tratto da SiracusaNews.it

94 Visualizzazioni
Condividi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.