Un “carretto” al museo della Mandorla

Una nuova donazione al museo della Mandorla: la collezione si arricchisce della riproduzione di un carretto siciliano. Un “piccolo gioiello” – come lo ha definito il direttore del museo, Corrado Bellia – che da oggi è in esposizione in una delle sale. Si tratta di un classico carretto, riprodotto con dovizia di particolari da Giuseppe Caruso, avolese doc, che ha voluto regalare “un pezzo di ricordo della sua infanzia” un vero e proprio atto d’amore verso la terra,  come ha detto l’artista durante la breve cerimonia di donazione.

Un’opera di artigianato, riccamente decorata,  che si compone anche della riproduzione degli arnesi da lavoro dei raccoglitori di mandorle: scala, canestri, forconi, zappe e mezzelune. Un vero e proprio piccolo “compendio” dell’antico rituale della raccolta mandorlicola avolese, realizzato grazie alla collaborazione di Matteo Giudice. A fare da intermediario per la donazione, il poeta dialettale Sebastiano Artale. “Una ulteriore testimonianza dell’amore che c’è ad Avola nei confronti della nostra storia e delle nostre tradizioni”, ha commentato Bellia.

Tratto da SiracusaNews.it

82 Visualizzazioni
Condividi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.